martedì 26 giugno 2012


-Il suicidio del sistema Vol. 3 20 “Alcune cose inspiegabili Parte 1”-


L'Italia è il paese delle cose inspiegabili, come ben si sa sono altamente fissato su ciò che vengono chiamati i “misteri italiani” e gli anni di piombo, la fine della stagione di sangue (come molti giornalisti l'hanno chiamata che però io [che non sono affatto un giornalista!] e pochi altri giornalisti hanno ribattezzato “Guerra civile”!) è avvenuta apparentemente trent'anni fa ma ancora a oggi dopo tre decenni molti fatti sono inspiegabili e avvolti nell'ombra, qui di seguito una lista su i fatti che non hanno trovato una spiegazione:

  • La strage di piazza Fontana: è appurato che la bomba alla banca dell'agricoltura è stata messa dai neo fascisti (chi dice di no non conosce la storia!), la domanda che sorge spontanea è il perché lo hanno fatto? Chi poteva beneficiare di una strage (la prima dei tempi moderni!)? Molti hanno asserito che il maggior beneficio lo ha ottenuto la DC, è così? Calcolando che il primo partito italiano era proprio la DC cosa poteva portarli una strage? Hai comunisti? Perché? Visto e considerato che le prime indagini hanno portato prima ai comunisti (una traccia che poi si è esaurita in poche ore!) e poi agli anarchici (ancora oggi c'è gente che pensa che siano stati loro a mettere le bombe!) e solo dopo decenni si è scoperto che guarda caso sono stati i neo fascisti, c'è un piccolo particolare che andrebbe ricordato, la bomba messa a piazza Fontana è molto simile alla bomba fatta esplodere a Bologna undici anni dopo, ancora a oggi non si sa effettivamente chi ha messo la bomba, chi è stato il mandante, non si sa nulla, sembra quasi che la bomba sia apparsa così dal nulla!
  • La strage a Brescia: un'altra strage, un'altra bomba e anche in questo caso nessuno sa nulla, c'era una manifestazione sindacale antifascista (il perché i sindacati facevano queste manifestazioni non lo mai capito visto e considerato che i sindacati dovrebbero tutelare i lavoratori e tutti i lavoratori e non solo alcuni!), scoppia una bomba messa in un cestino dei rifiuti, morti e feriti, il mandante? Nessuno lo sa, gli attentatori? Nessuno lo sa, anche in questo caso la firma è neo fascista e anche in questa strage nessuno sa dire con precisazione il perché è stata fatta e chi doveva favorire.
  • L'Italicus: con questo attentato è incominciata l'azione ribattezzata “Terrore sui treni”, o meglio è stata chiamata così dai servizi segreti italiani, che guarda caso c'entrano sempre o quasi in tutte le stragi e non solo in quelle, scoppia una bomba in un treno mentre stava percorrendo una galleria (il treno stava arrivando a Bologna e anche qui un pizzicore al naso dovrebbe arrivare a molti ma a nessuno è arrivato!), questa strage è sempre passata in sordina anche perché si pensava che fosse stata la mafia in combutta con i neo fascisti a mettere la bomba, il perché la mafia lo avrebbe fatto non si sa visto e considerato che gli attentati bombaroli di mafia arriveranno anni e anni dopo e non aveva nessun senso logico mettere una bomba proprio in quell'anno e proprio su quel treno, anche in questa strage nessuno sa chi è stato e nessuno sa chi è il mandante ma a differenza di Brescia questa bomba ha somiglianze con la bomba fatta scoppiare a Milano... un caso? Direi di no!
  • Il rapimento Moro: qui si sa molte cose ma non tutte, un gruppo di fuoco brigatista assalta la macchina di Moro (erano due macchine una era della scorta!) uccidono tutti tranne Moro che guarda caso esce illeso dalla sparatoria, fu un assalto degno dei marines americani, sono stati sparati colpi su colpi ma nessuno a colpito il presidente della DC, il tutto è durato pochi minuti e già qua bisognerebbe pensarci, come hanno fatto a costruire un'operazione così ben gestita i brigatisti? Che ricordo che non erano ex militari ma ragazzi normali che pensavano di fare la rivoluzione (idea utopistica che non poteva concretizzarsi in Italia in quegli anni!) e nonostante questo sono riusciti in un batter baleno a rapire uno degli uomini più importanti dello stato, lo hanno incarcerato e interrogato per poi ucciderlo, la cosa che molti dovrebbero chiedersi è cosa ha detto Moro hai brigatisti? Ha detto solo ciò che i poliziotti hanno trovato in un covo brigatista? Non credo, sono fortemente convinto che Moro abbia parlato e molto (anche perché si considerava abbandonato dal suo partito in primis e dallo stato in secondis!), secondo me ha parlato delle tre stragi precedenti, probabilmente ha detto chi erano i mandanti e gli esecutori ma cosa più importante è che secondo me Moro abbia parlato di Gladio (ovvero dei para militari addestrati a rovesciare un governo se quest'ultimo sarebbe andato ai comunisti, praticamente avrebbero fatto in modo che s'avverasse un golpe sanguinoso!), facendo ciò Moro ha sputtanato il primo partito italiano ovvero la DC e lo stato in toto, non credo che i brigatisti volessero uccidere Moro ma si sono ritrovati costretti a farlo visto che la DC faceva un muro di gomma contro i terroristi... e se alla Dc Moro serviva più da morto che da vivo? In fin dei conti Moro (sempre secondo me!) ha spiattellato segreti che non dovevano venire alla luce (che poi sono venuti alla luce comunque e solamente in parte!) e quindi era meglio avere un martire morto che un politico vivo!
  • Ustica: un aereo cade senza lasciare traccia, si è subito ventilata l'idea di un guasto meccanico (che guarda caso ha spezzato in due l'aereo!), poi è saltata fuori la solita pista neo fascista (almeno in questo caso loro non c'entrano nulla!), nessuno però sa cos'è successo a quell'aereo, un missile? Una collisione ad alta quota? Nessuno lo sa, non ci sono sopravvissuti che possono raccontare come sono andate le cose, le scatole nere guarda caso erano inutilizzabili, cos'è successo realmente? Ho una mia teoria (so che è complottistica e quant'altro ma credo che s'avvicini maggiormente alla realtà dei fatti!), poco lontano dallo schianto dell'aereo c'è una base militare americana, in quegli anni l'America aveva dichiarato una guerra segreta contro il medio oriente (escludendo Israele!) che “riforniva” terroristi su terroristi (l'undici settembre ne è una prova!), quella sera dello schianto dell'aereo di linea si dice che stava volando un'altro aereo (dove hanno ritrovato dei resti in Calabria o in Puglia se non erro!), la base americana pensando che fosse un aereo nemico lo ha abbattuto, peccato però che abbia preso un aereo di linea (la strage della funivia ve la ricordate vero?) che è andato distrutto, questo fatto in qualche modo si collega alla strage di Bologna, come ora ve lo spiego.
  • La strage di Bologna: quella della strage di Bologna è una strage costellata da incertezze e vergognose indagini, prima si è parlato di una caldaia esplosa (inverosimile che una caldaia potesse fare quel danno incalcolabile!) accantonata la storia della caldaia si è subito accusato i movimenti neo fascisti, tra tutti i NAR ovvero quattro gatti stronzi che pensavano d'essere nel far west e che si “divertivano” a fare rapine e a sparare alla gente, sono stati i NAR a mettere la bomba? Non si sa con sicurezza, ma secondo me non sono stati loro per due motivi, il primo è che i NAR non avevano un “reparto” logistico forte, ognuno poteva usare la sigla NAR per fare ciò che voleva e quindi pensare che Fioravanti e la Mambro (ovvero i capi dei NAR!) potessero mettere in atto una strage del genere è a dir poco inverosimile, il secondo è che una strage così va pianificata nei minimi dettagli senza tralasciare nulla e la storia dei NAR è chiara, loro non hanno quasi mai pianificato nulla (a parte due omicidi inutili!), le loro azioni erano dettate dall'istinto del momento, istinto del tipo:”Voglio avere la mitraglietta di quell'appuntato, vado lì li sparo in faccio e mi prendo la mitraglietta”, ora gente così poteva mettere una bomba alla stazione di Bologna calcolando al secondo l'arrivo di un treno per fare più vittime? Non scherziamo, allora chi è stato a mettere la bomba? L'ipotesi più credibile è che siano stati i neo fascisti veneti che avevano il pallino delle bombe (infatti la borsa, il timer e l'esplosivo è stranamente identico alla strage di Milano e dell'Italicus ma guarda un po', e tutti i materiali a parte l'esplosivo sono stati comprati dal capoccia dei neo fascisti veneti nel Veneto, un caso? Direi proprio di no!), di questi nessuno ha indagato anche perché (sempre stando ad ipotesi e non alla sicurezza storica!) si diceva che erano il braccio armato dei servizi segreti italiani (che voglio ricordare hanno depistato in modo grossolano ma efficace le indagini sulla strage di Bologna!). Un'altra ipotesi è che siano stati dei terroristi venuti dal medio oriente che volevano dare una risposta concreta all'abbattimento del loro aereo vicino a Ustica (e qui un possibile collegamento alla strage dell'aereo di linea!), un'altra invece dice che siano stati dei terroristi tedeschi assoldati non si sa da chi per dare una scossa “democratica” alla città più rossa d'Italia, il fatto che stona è che i terroristi tedeschi erano di chiara passione comunista quindi perché lo avrebbero fatto? Per soldi? Non si sa, l'unica “verità” uscita dai processi è che siano stati Fioravanti e la Mambro a mettere la bomba il perché lo abbiano fatto nessun giudice lo sa, chi siano stati i mandanti nessuno lo sa, l'unica cosa che si sa è che sono stati loro, strano però perché sia Fioravanti che la Mambro hanno confessato tutti i loro omicidi ma la strage no, ciò vuol dire che per loro due gli omicidi gli hanno realmente fatti ma la strage no, non lo hanno confessato per non essere bollati come stragisti? Cosa avrebbe cambiato? Nulla! Quindi a oggi ci sono due accusati che molto probabilmente non c'entrano nulla con la strage ma non si sa i mandanti, intanto i famigliari delle vittime a trentadue anni di distanza non hanno una sicurezza che sia una...         

2 commenti:

  1. Bello anche questo suicidio del sistema.

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina

-Pensate bene su come spendere 200 euro!-

-200 Dollari- Duecento dollari, tenete bene a mente questa cifra! Con duecento dollari (che sono all’incirca duecento euro!) co...