martedì 26 febbraio 2013

-Post votazione-

Finalmente le elezioni sono finite!
ci sono stati vincitori e vinti, salvati e trombati (Casini al Senato [e qui vi fa capire quanti anni hanno l'elettorato medio italiano!] e Fini e Di Pietro sono i trombati eccellenti!), non si può non dire che l'albergo a cinque stelle non abbia vinto (è il primo partito alla camera, so che voi ora mi direte che non è vero perché la maggioranza è il PD ma il PD ha raggiunto la maggioranza come coalizione e non come partito!) è riuscito a far perdere voti al carrozzone male allestito del PD (nel PDL ci sono stati tantissimi astenuti visto e considerato che l'elettorato medio pidellino usa l'astensionismo come voto di protesta [è un pò come tagliarsi l'uccello per far dispetto alla propria moglie!]!)!
Le cifre ufficiali alla camera sono le seguenti:
La coalizione di centro sinistra ha 340 seggi
La coalizione di Monti ha 45 seggi
La coalizione del centrodestra ha 122 seggi
Grillo ha 110 seggi
Queste cifre cosa comportano?
 Semplicemente che il centro sinistra dovrà perennemente leccare il culo a Grillo per far passare qualsiasi legge (a breve ci dovrà essere il bilancio di stato e nel passato molti governi sono caduti per il bilancio!), quindi da ieri notte abbiamo un governo di sinistra giusto?
No, sbagliato perché al senato le cose cambiano e di molto, ecco i dati:
Il centro sinistra ha 113 senatori
Il centro destra ha 114 senatori
Monti ha 17 senatori
Grillo ha 57 senatori
Di solito la votazione al senato non viene seguita tanto (e a torto!) perché non si sente mai parlare molto del senato in sé (in effetti cosa fanno i senatori durante il giorno è un mistero!) ma questa volta le cose cambiano perché alla camera c'è un governo di sinistra ma al senato ci sono più senatori di destra e ciò vuol dire (sempre se i senatori di destra dovessero votare compatti cosa che dubito fortemente!) che nessuna legge della camera passerà a meno che il centro sinistra non faccia solamente e unicamente leggi pro Grillo e ciò vuol dire che sia la camera che il senato sono di fatto in mano a Grillo quindi l'Italia a oggi non ha un vero e proprio governo ma un governuccio che deve stare dietro agli umori di un partito ed è una delle prime volte che in Italia succede (un partito d'opposizione che detta le leggi alla presunta maggioranza!) quindi cosa potrà succedere?
succederà che di fatto è Grillo a comandare e sinceramente non so se è un bene ma solo il futuro potrà dirci se lavorerà bene o no... io sinceramente farei tornare alle urne ma non credo che succederà...

domenica 24 febbraio 2013

-Non è un suicidio del sistema ma non ho voglia di creare una nuova voce!-

Sono andato a votare!
Non mi capitava da anni (dall'ultimo referendum sull'acqua se non sbaglio!), e a parte lo storpiamento del mio secondo nome (non è gionas ma è ionah [la h è aspirata!]!) e le discussioni altamente alte delle scrutatrici (si domandavano dov'era la pizza più buona in zona!) ho votato, non ho votato per il comico ligure (che a parte che io odio profondamente la liguria e poi odio profondamente tutti coloro che si auto battezzano come dei guru o dei salvatori della patria!) anche perché che che ne dicano i suoi discepoli (perché ormai la follia per l'albergo a cinque stelle è tale che ormai non sono più persone ma boccaloni che credono in tutto ciò che dice il Grillo parlante, sentono solo la frase :"Li mandiamo tutti a casa!" e basta è irrilevante che il Grillo parlante abbia un programma irrealizzabile e che ricorda un certo emiliano che qualche decennio fa a fatto una scampagnata con i suoi cumpa a Roma, poi mi fanno ridere coloro che sostengono che il Grillo parlante è di sinistra.... belli miei è più a destra della destra [calcolando che il romagnolo era socialista e il nano con i baffetti aveva fondato il partito nazional socialista! Ho detto tutto!] ma se volete rimanere nelle vostre convinzioni fate pure!) considero il Grillo parlante come una persona che vuole arrivare e basta, vuole sfrattare tutti i politici dal governo? Benissimo e poi chi ci mette? Lui? solo lui? Correggetemi se sbaglio (e non sbaglio!) ma questa cosa non si chiama dittatura? Ok finisco di parlare del comicone ligure anche se bisognerebbe parlarne giusto per aprire un pò d'occhi ma non sono un guru o chi per lui quindi non lo farò!
Dicevo, ho votato, leggendo i vari programmi elettorali ho cercato di votare con giudizio (anche se il partito pirata m'attirava assai ma solo per il nome!), ovvero ho votato per la regione (vivo a Milano e quindi avevo tre schede!) e per la camera colui di cui non capivo appieno il programma e per il senato ho cercato di votare un partito che aveva qualcosa da dire!
Sono fortemente sicuro che i miei tre voti andranno a farsi fottere ed è proprio per questo che oggi ventiquattro febbraio vi dirò come andrà a finire domani!
Allora conoscendo l'italiota secondo me lunedì sera il nuovo governo sarà così:
Il primo partito sarà il PDL, il secondo l'albergo a cinque stelle, seguito dal PD, se la lista di Monti e dei vari ex ci riesce sarà il quarto partito tutto il resto rimarrà fuori, questa visione (e se domani si realizza potrò dirvi :"Ve lo avevo detto!"!) del prossimo governo porterà a un caos estremo nel potere anche perché l'albergo a cinque stelle sarà l'ago della bilancia politica (vi ricordate la Lega e l'UDC?) e ciò porterà a una confusione estrema.... sinceramente parlando se la mia visione è sbagliata (e lo spero proprio!) sarò alquanto felice (sarebbe un delirio se i "voti a piccoli partiti" avessero un'importanza istituzionale!) ma so che non sarà così, sinceramente parlando non mi sentirei molto al sicuro con un comico ligure che decide (ovviamente nell'ombra anche perché lui non si è candidato visto che anni fa a ucciso in un incidente stradale una famiglia e quindi non ha voluto candidarsi perché ha dei conti da pagare con la giustizia italiana e l'albergo a cinque stelle non ammette gente candidabile con certe pendenze!) vita, morte e miracoli dei suoi candidati, potrei dirvi cosa penso che accadrà se l'albergo a cinque stelle diventerà il primo partito (anzi ve lo dico, il comico [che non fa ridere!] diventerà il nuovo presidente della repubblica e  governerà quasi incontrastato per quanto vuole e questa cosa mi puzza molto [bastava ascoltarlo e non sentire ma capire cosa vuole e alla chiusura della campagna elettorale si è sentito bene cosa vuole!] di tirannia!).... questo mio post è stato scritto anche perché mi sto accorgendo che ciò che sta succedendo oggi è ciò che è già successo negli anni venti in Italia.... quindi meravigliosi lettori occasionali e non, un piccolo consiglio.... preparate le valige per martedì!    

giovedì 21 febbraio 2013

B. in Bovisa!

Ho vissuto per la bellezza di ventiquattro anni in una zona che a dirla tutta ho sempre odiato (più che odio, a dirla tutta, la sopportavo stoicamente come un diverso in una zona dove non c'entravo nulla!) la Bovisa, un quartiere che all'epoca della mia infanzia (i brillanti anni ottanta/novanta!) faceva paura a molti, io sinceramente non ho mai sentito questa paura ma tant'è, quando ero piccolo la zona che ha visto i miei natali faceva letteralmente cagare, senza se e senza ma, poi è arrivata la facoltà di architettura (con la conseguenza di zombie rincoglioniti che pensano solo a fare progetti irrealizzabili [si non mi garbano molto chi è architetto!]!) e la Bovisa si è trasformata in una zona figa, benissimo ma la zona "figa" non ha dimenticato i suoi personaggi tipici (cazzo ho abitato per ventiquattro anni in quella zona e ora vivo in tutt'altra zona e anch'essa è stracolma di personaggi [ho già scritto un post sul tipo che osserva e ne avrei da scrivere su molti altri!]!) e uno di questi e B. (se scrivessi il nome capirete molto delle sue pendenze politiche o le pendenze politiche dei suoi genitori!)!
Ho conosciuto B. al bar di Marcello (che tra le altre cose è uno dei pochi che salverei da un'apocalisse ma lui lo sa!), a primo acchito mi è sembrato un povero pirla (e la cosa non è cambiata a dirla tutta!), come potrei descrivere B.? Ok, è originario dell'isola conosciuta come Sicilia (come il mio cognome tra le altre cose!), balbetta in modo vistoso ed è enorme, diciamo che fa quasi paura!
Sinceramente parlando non so bene che lavoro faccia (so che viene a tagliarsi i capelli dal mio parrucchiere!), a sentire le voci, è una persona che s'arrangia (non ho mai ben capito cosa volesse dire!), in pratica lavora, o meglio sembra che lo faccia, ora meravigliosi lettori vi starete chiedendo il perché ho voluto scrivere di una persona che in fin dei conti non conosco bene (a parte il nome e il suo presunto curriculum!), ne voglio scrivere perché bene o male chi dovesse venire in Bovisa lo vedrebbe, a fare cosa non si sa, ma lo vedrebbe, e fidatevi lo riconoscereste dal primo sguardo!
La cosa (chiamiamola ispirazione o folgorazione di Calliope [ovvero la musa per eccellenza della scrittura!], fate voi!) che mi ha spinto a scrivere di lui è che parla in siciliano quasi stretto e balbetta, insomma parla un suo idioma ed è solo suo, so di certo che in pochi lo capiscono ma lui parla e parla...
Meravigliosi lettori occasionali e non questo è solo il secondo personaggio che ha attratto la mia attenzione da pseudo scribacchino.... ne arriveranno molti altri ma molti davvero!
     

N9P il futuro

Come tutti ormai sapranno ho incominciato a scrivere nel lontano 1994 (quasi vent'anni fa!) ma il mio scrivere era dovuto ad altro che non era il piacere di scrivere (notavo all'epoca che riuscivo a scrivere poesie come niente e quindi lo facevo!) poi sono passati due/tre anni e arriva il 1996/1997 ed è qui che ho creato il nickname N9P (nato da una metamorfosi quasi genetica del mio vecchio nickname MSD0,9)!
Ho creato questa sigla con uno scopo preciso all'epoca almeno [e all'epoca c'erano persone disposte a entrarci nel N9P!] avevo una specifica collocazione nel mio cervello, ovvero volevo creare una sotto specie di comunità intellettuale simile ai Wu-Ming, ovvero che chiunque potesse usare l'idioma N9P per farcene quello che voleva!
Sono passati anni e anni, quasi decenni a dirla tutta, e il mio progetto iniziale è praticamente morto (diciamo in agonia o in un perenne sonno farmacologico!) ma nonostante questo ho continuato a firmare molte cose con questo N9P (che è nato come NUMBER NINE PROJECT  per poi passare a un semplice NUMBER NINE PRODUCTION!)!
Devo ammetterlo all'epoca solo poche persone avevano aderito al mio ambizioso progetto di "comunità intellettuale", direi solo due persone, una scrittrice di sceneggiature (con lei avevo scritto una sceneggiatura alquanto figa per un  cortometraggio ma a lungo andare le idee erano troppe e il progetto iniziale è diventato una specie di epopea immensa che all'epoca [parliamo di metà anni novanta mica pizza e fichi!] era praticamente irrealizzabile [e fu in quel periodo che ho incominciato a pensare a scrivere e a dirigere "Hamnesia"!]!) e il Bro (che reputo uno scrittore non ancora sbocciato ma le basi ci sono [e si Bro sai scrivere alquanto bene sappilo!]!), finito l'ebrezza intellettuale degli anni novanta il mio ambizioso progetto è finito in un cassetto (dietro alle mutande e alle calze per l'esattezza!)anche perché la scrittura della sceneggiatura del cortometraggio stava prendendo sempre più tempo e energia a me a alla mia co-sceneggiatrice (e la considero ancora tale visto e considerato che abbiamo fin troppe cose in comune!) e il progetto del film è finito inesorabilmente in un dimenticatoio oscuro!
sono passati quasi vent'anni dal mio progetto iniziale, ho scritto tante (troppe!) cose in questi vent'anni, romanzi, poesie, racconti, abbozzi di sceneggiature per il cinema, la televisione e il teatro, ho scritto presunti saggi (venuti male a dirla tutta!), ma stasera qualcosa è cambiato!
Il mio iniziale progetto dell' N9P sta prendendo un nuovo corso, o meglio si sta evolvendo idealmente in qualcosa di più concreto, sinceramente parlando non so se sia un bene parlarne (visto che ora come ora è una cosa molto teorica con basi ben fisse!) e quindi non lo farò, diciamo che finalmente il vostro scribacchino blogghista (so che non esiste questo termine anche perché me lo sono inventato or ora!) potrebbe fare il salto di qualità che sta aspettando da decenni!
Vorrei parlarvene, giuro, ma per ora (anche a causa di problemi non miei!) è meglio non parlarne (anche per scaramanzia!) ciò che succederà lo vedrete o almeno, meravigliosi lettori occasionali e non, sarete i primi a saperlo....  

venerdì 15 febbraio 2013

-Tel chì-

Milano è una puttana!
Ma non una puttana "moderna" che ci sono in giro per l'Italia, ma la puttana un po attempata che vive da secoli nel suo appartamento e che "regala" gioie da anni a chi la conosce, non dice mai di no anche perché ha superato quasi brillantemente varie fasi della vita sociale, l'immigrazione selvaggia degli anni cinquanta/sessanta, la bomba a piazza Fontana, il piombo che costellava le strade e le vie, si è rimodernizzata diventando la prima città italiana negli anni ottanta (mica per niente era la Milano da bere!), è passata indenne da tangentopoli e alla discesa in campo di un brianzolo nano, ha visto la nascita di una lega inutile, ha visto dopo anni di socialisti e similari un sindaco "rosso" e nonostante questo è rimasta ferma ad aspettare il nuovo che avanza!
Milano è la puttana che anche se per poco ama tutti i suoi "clienti", chi più chi meno ma li ama tutti, Milano è la città che si ferma solo alle sei di sera per l'aperitivo, Milano è la miriade di persone che ogni santo giorno (tranne il sabato, la domenica e i festivi!) entrano per lavorare, Milano si è chiusa ma non per paura ma perché aspetta la prossima novità (e sa che arriverà presto, come è sempre avvenuto!)!
Milano è la puttana che se non la conosci non sai dove si trova, dove ci si può andare a divertire, è una delle città più denigrate (dopo Napoli forse!) d'Italia anche perché in pochi (fuori da Milano!) la conoscono, è la città dove il tipico dialetto è quasi scomparso soppiantato dal napoletano, siciliano, calabrese, pugliese, cinese, arabo, sud americano e in fin dei conti a Milano va bene così!
Milano è la tipica puttana a cui non interessa di che razza sei, non interessa da dove vieni perché tanto c'è posto per tutti, Milano è la città dove i pizzaioli sono quasi tutti egiziani o cinesi, Milano è la città (che a dispetto di tutte le persone che non vivono a Milano!) dove si corre per andare a lavorare e per uscire dal lavoro ma prima e dopo è calma, tranquilla, l'importante è non ritrovarsi nell'ora di punta (provate ad andare in giro a Milano per le dieci/undici di mattina o alle sette/otto di sera!)!
Milano è la puttana che vive nelle case di ringhiera (che una volta erano per i poveretti e che ora valgono una fortuna, come per le case sui navigli, che negli anni ottanta/inizio anni novanta erano considerate case per chi non arrivava a fine mese e che ora sono l'élite dell'élite di Milano!) come vive nelle villette a due piani sulla circonvallazione, Milano è il barone filosofo in stazione centrale, Milano ha visto i natali dell'ARCIGAY (nonostante quelli che dicono che Milano è omofoba e razzista!) e con la sua nascita ha visto un prolificarsi di locali per omosessuali!
Milano è una vecchia puttana ma a vederla bene è ancora piacente nonostante le critiche (a dir poco inutili!) che riceve...

mercoledì 13 febbraio 2013

Ieri ho pubblicato il mio ultimo suicidio del sistema e lunedì il mio ultimo racconto intesi come tali, ho deciso di apportare fondamentali e copernicani cambiamenti al mio tanto amato blog ( a maggio compirò dieci anni da blogger [calcolando che molti blog che leggevo sono chiusi o spariti nel marasma della chiusura di Splinder e alcuni anche prima!] quindi mi sembra d'uopo apportare cambiamenti per il decennale della Torre!)!
Fino a qualche mese fa scrivevo tutti i post una settimana prima della pubblicazione qui, la cosa a lungo andare mi ha portato a vedere la mia scrittura pubblica (ovvero quella che pubblicavo sul blog!) come una sotto specie di lavoro (se c'avessi guadagnato due lire avrei continuato a fare ma visto e considerato che in primis non voglio guadagnare nulla dalla mia scrittura e in secondis perché vedo la mia scrittura non come un lavoro ma come un mio personale orgasmo mentale!) e la cosa ha fatto sì che perdevo per strada la voglia stessa e la purezza della scrittura e la cosa non va bene, quindi ho deciso che da oggi in poi scriverò solamente a braccio e solamente (salvo per il compleanno del mio blog!) sul blog, basta creare files su files che appena vengono pubblicati sono già vecchi (il suicidio del sistema ne è la prova lampante!), quindi per voi bellissimi e geniali lettori occasionali (e non) non cambierà nulla, l'unica speranza che ho è che i miei post siano più "freschi" e spontanei rispetto a prima!
Inoltre ho deciso di cambiare la grafica del blog (sempre nera e oscura ovviamente... sono sempre io in fin dei conti!), e per concludere posso solo dire che continuerò a parlare di politica (specialmente dopo le prossime elezioni e dopo il conclave!) e a scrivere racconti qui su questo blog, per le liste devo vedere bene la soluzione migliore ma troverò il modo giurin giuretta!  


martedì 12 febbraio 2013


-Il suicidio del sistema Vol. 3 28 “Un minimo di serietà”-


A fine mese si tornerà alle urne e la campagna elettorale è infiammata, se fossi un povero idiota incomincerei a credere alle immense cazzate che i sedicenti politici, ex giudici e ex comici, ma visto e considerato che la politica (nonostante tutto!) m'affascina sto leggendo i vari programmi politici delle svariate forze politiche, la cosa è disastrosa, in pratica i tre schieramenti maggiori (PDL, PD e il partit dell'umbrela [ovvero l'ex fascista Fini, ex rettore Monti e l'ex culo bianco Casini!]!) dicono la stessa identica cosa cambiando alcune parole, tutti e tre vogliono togliere l'IMU, benissimo una gran bella cosa, ma una domanda sorge spontanea, i soldi lo stato dove le andrà a prendere se tolgono alcune tasse? Si dimezzeranno gli stipendi? Non scherziamo, toglieranno l'IMU, ok, e introdurranno un'altra cosa (qualche anno fa Mortadella Prodi aveva messo una tassa sui viaggi per il giubileo del Papa!) e così via, il movimento cinque stelle (manco fosse un albergo!) ha delle ottime idee nulla da eccepire il brutto è che vivono su un banano, non hanno ben chiaro com'è l'Italia vera, parlano di green economy (una cosa che mi trova estremamente favorevole, andrei io personalmente a sradicare le vecchie caldaie di merda che emettono CO2 nell'aria!) benissimo, energia eolica meravigliosa la cosa che strida però è un'altra, per costruire le pale eoliche bisognerà fare degli appalti e come ben si sa in Italia certi appalti (e io conosco un fatto d'appalti che ahimè non posso dire perché ci sono di mezzo avvocati e giudici e quindi anche per il lavoro che faccio non posso ne scrivere ne parlarne!) e il novantanove per cento di quest'ultimi li vincono sempre i soliti noti (vi ricordate l'Aquila? La scuola nel meridione che è implosa su se stessa e senza terremoti? Ecco!) e ciò vuol dire che appena soffia un minimo di vento le pale crollano, stesso discorso per il fotovoltaico se ogni singolo abitante d'Italia volesse installarlo nella propria casa sicuramente la burocrazia (che dire sovietica è dir poco!) verrebbe a rompere le palle e ciò vuol dire dare un calcio nelle palle al fotovoltaico, il nuovo movimento di Igroia, sinceramente parlando non ho ben capito il suo programma politico è parecchio confusionale (anche se a dirla tutta tra tutti i partiti politici mi sembra il meno peggio e se dovessi decidere d'andare a votare molto probabilmente voterei per lui ma prima voglio capire bene cosa vuole!) ma tra tutti e il meno peggio!
Un'altra cosa assurda di questa campagna elettorale (ed è dal 94 che le segue con più o meno interesse!) è che tutti i partiti copiano Big S., faccio dei esempi: Big S. promette (e vabbé!) di togliere l'IMU e di rimborsare tutti in contanti (ovvero un bel giorno vi sentite squillare il citofono e vi trovate Big S. che vi da un bustone di soldi!), subito Monti e Capitan Ovvio dichiarano che anche loro lo aboliranno e rimborseranno tutti, Big S. si fa fotografare con la famiglia allargata e con la sua nuova presunta ragazza e subito i due avversari a farsi fotografare nelle stesse pose (Monti ha toccato il fondo andando a farsi fotografare in un asilo, calcolando che è molto cristiano... fate un po' voi!) ma il delirio puro e semplice si è toccato qualche giorno fa (sto scrivendo questo suicidio l'otto febbraio!), sul Giornale appare in prima pagina una foto di Big S. con in braccio un cagnolino (il titolo sopra la foto [e ricordo che era l'unica foto in prima pagina!] recitava :”Berlusconi ha addotato un cane”, come se a qualcuno importasse qualcosa!) e Capitan Ovvio e Monti cos'hanno pensato bene di fare?
Esatto, foto, video con cani, io ora voglio dire, c'è ne era proprio bisogno di questa stucchevole e inutile propaganda?
Avete addotato un cane? Benissimo vi fa onore come esseri umani ma usare dei poveri animali per farsi propaganda è veramente triste, neanche Coluichehannoappessoapiazzalelotto era arrivato a tanto!
Sinceramente parlando non so bene chi vincerà queste elezioni, forse il PDL con una vittoria risicata (e quindi dovrà chiedere aiuto a Monti per governare!) ma se anche dovesse vincere il PD il risultato non cambierebbe (anche loro dovranno chiedere aiuto a Monti!), l'unico vero partito d'opposizione sarà il movimento albergo cinque stelle che comunque credo che aiuterebbe il PD invece che il PDL!
Non so che corrente politica sosterete voi bellissimi lettori occasionali e non, ma un consiglio fatevelo dare, prima di fare la croce su qualsiasi simbolo (state attenti ai vari partiti che si presenteranno singoli ma aiuteranno uno dei tre partiti maggiori italiani!) accertatevi che i vari programmi elettorali si possano realizzare in Italia se poi vi fidate del simbolo benissimo ma poi non lamentatevi che le promesse rimarranno le fantomatiche promesse di Pulcinella!      

lunedì 11 febbraio 2013


-Giornata indefinita-


Oh buongiorno carissimo!”
Maestro!”
Come andiamo?”
Tutto bene dai a parte la rottura al lavoro!”
Se non ci fossero...”
C'è tanto d'aspettare?”
Guarda hai due persone davanti... vai a prenderti il caffè che il posto non lo perdi!”
Torno tra cinque minuti!”

Eccomi”
Ottimo, finisco subito!”

Quest'anno il campionato non va!”
Infatti!”
Ieri hai visto la partita?”
Brutta partita veramente brutta!”
Puoi dirlo forte!”
Hai miei tempi i giocatori giocavano meglio e non prendevano tutti questi soldi!”
Hai ragione!”
Il signore è servito!”
Grazie!”

Carissimo s'accomodi!”
Maestro!”
Come li facciamo?”
Il solito!”
Un centimetro e ti metto a posto le basette?”
Sono nelle tue mani!”
Allora caro mio che mi racconti?”
Le solite cose, si lavora e si lavora ancora!”
E tra un po' pure le tasse vero?”
Il sedici!”
Di già? A me sembra di averle pagate ieri!”
Non dirlo a me...”
Ma non ti sembra un po' troppo?”
Eccessivamente troppo, io pago personalmente un casino e non capisco bene dove ho tutti questi soldi!”
Ahahahahah!”
Giuro!”
Ma sei andato in banca ultimamente?”
Si... ieri mi sembra!”
Hai visto che quellachesecondomenontrombamai?”
No... che fine ha fatto?”
Non lo so ma ieri non c'era!”
Magari è stata trasferita!”
Non credo lei è qui da anni e anni!”
Magari è andata in pensione!”
No!”
E a casa come va? Tutto bene?”
Si, siamo tornati da qualche giorno da giù e io sono già qua a lavorare non sono riuscito a riposarmi dalle vacanze e a te le vacanze come sono andate?”
Quali vacanze?”
Quelle estive!”
Ormai per me sono un ricordo... sono rimasto a casa!”
A lavorare?”
No... a casa a non far nulla, diciamo a riposarmi!”
Meglio hai risparmiato!”
Ecco fatto!”
Grazie maestro!”
Va bene così?”
Perfetto!”

Te li lascio sul bancone ok?”
Perfetto carissimo!”
Ci vediamo tra un mese... ciao!”
Ciao carissimo!”

-132-

E si è quasi in inverno, la centotrentaduesima puntata della Cimice, buona lettura! Di Maio (o che per lui!) sfida Renzi in un faccia a ...