sabato 27 febbraio 2016

-Ciò che è nato come status ieri sera su facebook-

Il DDL sulle unione è passato, ok, è passato monco, hanno tolto molti punti e hanno modificato determinate cose, ok.... molti festeggiano su questo, io no, io non festeggio su un contentino buttato a cazzo di cane, da un governo che deve racimolare voti da pagliacci a cinque stelle, da personaggi di una volgarità estrema (e non parlo delle parole che usano ma di loro come esseri umani!), da cattolici convinti che usano parole buttate li a cazzo, no, non è una vittoria, è un primo passo e sono d'accordo ma non è una vittoria, da oggi i vari omosessuali (a sentire l'idiota Angelino è contro natura!) potranno sposarsi, ok, bello, ma tutto il resto è andato in merda... non c'è un cazzo da festeggiare, dalla serie Z si è passato alla serie V, non m'incazzo, dovrei, ma non lo farò, alcune persone hanno ricevuto uno zuccherino del tipo "Cazzo esistete anche voi!", ma nulla di più, sono amareggiato e molto, la mia patria per l'ennesima volta poteva fare la cosa giusta e invece ha preferito leccare i culi del vaticano.... solo amarezza... e un senso di non appartenenza a questa nazione... solo schifo e tanto!
La legge c’è ma quanti comuni l’applicheranno?
Dubito che un comune di Brescia piccolo come uno sputo di cammello sposerà due uomini o due donne, stesso discorso per il sud, sono molto incazzato, non per le unioni civile, sia chiaro ma per i vari italioti imbecilli, Alfano che urla su matrimoni contro natura, Giovanardi che fa lo sciopero della parola (se lo avesse fatto fin dalla nascita sarebbe stato meglio!), dei vari imbecilli della Lega, dei pagliacci del circo a cinque stelle, dei fu democristiani ma dire che sono di destra non faceva bello quindi entriamo nel PD, ho paura di questi personaggi perché rispecchiano i vari italiani medi, questi pagliacci buoni solo a dire stronzate populiste inutili e scontate ci governano, ho paura, davvero, questi personaggi da operetta scontata ci governano, scelgono loro ciò che è “meglio” per i vari italiani!
Hanno approvato una leggina sui matrimoni, ma che in pratica in pochi comuni l’attueranno, forse a Milano, forse ma ne dubito, non è una vittoria, è un pareggio al novantesimo minuto (se si parla di calcio i vari italioti sono sempre attenti!), non è una vittoria, io uomo etero e italiano mi vergogno di questo, sento uno schifo immenso, mi spiace per i miei vari amici omosessuali che da oggi in teoria possono sposarsi, lo dico perché sono fortemente convinto che due persone che si amano se oggi andranno in comune a sposarsi si beccheranno un “No cazzo siete froci non vi sposeremo mai!”, siamo una nazione quasi come l’ISIS, i vari culi bianchi dominano ancora, il Vaticano e i vari pretacci (che si chiavano bambini, fanno feste a base di droga e trans, affollano le chat d’incontri e quant'altro!) hanno vinto, “Si potranno sposare ma!” c’è sempre un ma…. Ho la bile che sale e la mia incazzatura non è scemata (il primissimo periodo di questo scritto lo scritto ieri sera come status di facebook e volevo ampliarlo oggi come scritto!), anzi è aumentata, sono incazzato perché ancora il nostro governo considera persone di serie B e persone di serie A, non c’è stata un’evoluzione, siamo ancora fermi a certi criteri beceri e storicamente inutili, i froci e le lecca fighe si possono sposare ma non potranno farlo perché nessuno li farà sposare…. Se questa è una vittoria non voglio immaginarmi una sconfitta!

Il problema fondamentale non è il governo ma i vari italiani e la loro mentalità, vorrei chiedere che cosa è cambiato dagli anni trenta a oggi, lo vorrei fare ma so già la risposta, nulla, si sta parlando nel duemila sedici di matrimoni contro natura, una frase detta da un ministro di uno stato laico, in teoria laico, ma di laicità il nostro governo ne ha ben poco, ci sono persone che aspettavano da anni questa legge e si sono ritrovati in mano una leggina praticamente inutile, se i nostri ministri dovessero pensare più al termine ESSERI UMANI invece di GAY o LESBICHE, magari e dico magari, potrebbero fare leggi fatte meglio, ma soprattutto imporre a tutti queste leggi, non è così, dove in una città com'è la capitale italiota ci sono ancora raid contro i presunti omosessuali, che vengono pestati a sangue solo per il fatto d’essere omosessuali le cose non cambieranno mai, dove in un paese laico esistono differenze estreme sul fatto della propria sessualità non sarà mai un paese laico, bisogna dirlo, l’Italia non è un paese laico e non lo sarà mai, sono pessimista, lo so, ma lo sono perché conosco l’italiano medio, conosco le battute a sfondo sessuale e a sfondo religioso che si dicono al bar alla mattina, conosco la mentalità troglodita dell’italiano medio, le cose non cambieranno se non si cambia la mentalità retrograda e inutile dell’italiano, se non si cambia questa l’Italia rimarrà sempre una pese del terzo mondo per quanto riguarda la laicità e l’apertura mentale!

Nessun commento:

Posta un commento

-Pensate bene su come spendere 200 euro!-

-200 Dollari- Duecento dollari, tenete bene a mente questa cifra! Con duecento dollari (che sono all’incirca duecento euro!) co...