mercoledì 21 marzo 2012


-Il suicidio del sistema Vol. 3 08 “Odio puro”-

So che certi saggi e certi libri io non devo mai leggerli, non devo farlo perché mi viene il sangue amaro e litri di bile, ho appena finito di leggere “Golgota” di Carmelo Abbate, il libro inchiesta parla degli abusi perpetrati sui bambini da parte dei preti e della vergognosa insabbiatura del Vaticano, una cosa però mi ha fatto vedere rosso (conoscevo già il documento ma non lo avevo mai letto per intero!) è il decalogo scritto da Tarcisio Tadeu Sprìcigo che voglio riportare integralmente qua sotto:

Età: tra i sette e i dieci anni.
Sesso: maschile.
Condizioni sociali: povero.
Condizioni familiari: preferibilmente un bambino orfano di padre, che vive con una madre single o una sorella.
Dove trovarli: strade, scuole o famiglie.
Come farli cadere in trappola: lezioni di chitarra, coro, catechismo o servizio da chierichetto.
Molto importante: ingraziarsi la famiglia.
Caratteristiche: bimbo affettuoso, calmo, disinibito, orfano di padre, senza moralismo.
Atteggiamento: scoprire cosa piace al bambino, prometterglielo e condurlo a darmi tutto se stesso in cambio.
Come presentarmi: distribuire solo certezze, essere dominatore, gentile, sicuro, non fare mai domande, come un padre, non avere mai fretta.

Ciò che avete letto è a mio avviso una delle cose più orribili che un essere umano potesse mai scrivere, questo prete ha abusato per decenni di bambini anche sotto i nove anni di età è stato incarcerato solamente nel duemilacinque ed è solo nel millenovecentonovantuno che entra nel mirino della polizia quindi questo essere ha potuto abusare di bambini per più di dieci anni, il Vaticano sapeva tutta questa storia e invece di consegnarlo alla polizia ha pensato bene di trasferirlo in un'altra diocesi e così l'essere ha potuto continuare a fare ciò che voleva, la cosa che dovrebbe far inorridire però è un'altra, l'essere potrà uscire dal carcere quest'anno e secondo voi non ricomincerà a fare ciò che vuole?
Non voglio assolutamente accusare tutti i preti di essere pedofili ma quando si viene a sapere che molte diocesi americane hanno dovuto dichiarare la banca rotta il fatto fa pensare, il problema non è più una cosa controllabile con pochissimi casi, è un vero e proprio morbo, so che è facile attaccare la chiesa cattolica (potrei parlare delle spose bambine dei mussulmani o i matrimoni degli ebrei ortodossi dove l'età media è undici dodici anni ma purtroppo non esiste ancora molto materiale su questi due fatti!) e io non voglio attaccarla così per partito preso ma la cosa che mi fa girare le palle è che il papa e il Vaticano tendono a far zittire le vittime come se il loro status di vittime sia una colpa e che il prete pedofilo è semplicemente un uomo che ha fatto uno sbaglio...
Per concludere voglio inserire qui sotto due link molto utili se volete approfondire questo argomento:

   http://www.bishop-accountability.org/international.htm


http://www.snapnetwork.org/



2 commenti:

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura! ·          Di Maio vuole i vari osservatori del...