lunedì 13 aprile 2015

-Fanculo i turchi io sto con gli Armeni-





-Sulla strage degli Armeni-


Sono passati undici anni (o forse dodici!) da quando ho scoperto, nel mio viaggio in Israele, la strage o meglio il genocidio degli Armeni in Turchia, un milione e mezzo di morti, su una popolazione di tre milioni di persone, meglio dei turchi ha fatto solo Pol Pot!
Domenica il Papa ha ricordato questo genocidio e il governo turco ha subito fatto la voce grossa (cosa che non dovrebbe fare anche se per l’Europa è un paese democratico ma non lo è affatto!), c’è stato un complotto, non è vero che i turchi hanno massacrato il popolo Armeno, i turchi sono buoni, bravi e belli…. Ma allora quel milione e mezzo di persone (e le stime sono al ribasso intendiamoci!) morte come sono morte? Si sono tutte suicidate a pasqua per ricordare la morte del Cristo? Un virus stronzo le ha uccise? Come sono morte? La turchia (che voglio ricordare è un paese democratico, bello e buono!) non lo ha mai detto!
Ma facciamo un po’ di storia, gli Armeni sono stato il primo popolo ad essere cristiano in una regione prevalentemente islamica, gli Armeni sono l’unico popolo di quei paesi ad integrarsi perfettamente con i vari paesi che gli hanno ospitati, sono una comunità (piccola…. Visto che la metà della popolazione è stata trucidata dai bravi, belli e democratici turchi!) piccola ma coesa e dentro ai paesi cosa che non si può dire delle varie etnie arabe, gli Armeni non parlano come il pizzaiolo egiziano sotto casa, parlano quasi perfettamente la lingua dei paesi ospiti, non vogliono una vendetta inutile come i vari extracomunitari che sono in Europa, non vogliono nulla, vogliono vivere e vogliono che il loro genocidio venga ricordato ma la democratica, bellissima e buonissima democrazia turca non vuole farlo… perché?
I tedeschi hanno chinato il capo dopo la shoah, gli jugoslavi no, ma sotto Tito per cinquant’anni…. Cosa si può aspettarsi? Una guerra ovvero la guerra dei Balcani, tutti hanno chiesto scusa per i loro genocidi la turchia no, secondo i turchi gli Armeni si sono tutti uccisi, non sono mai esistite le marce chilometriche senza cibo ne acqua, non sono mai esistite le torture a uomini, donne e bambini, non sono mai esistiti i giochi dei giovani turchi che usavano bambini come palloni o come tiri a segni, non sono mai esistiti i vari espropri, quel milione e mezzo (andando in ribasso!) di morti si sono suicidati o scomparsi, la turchia (bella, buona, brava e democratica) non c’entra nulla, è colpa degli Armeni che si sono uccisi….

Se lo volete sapere sono dieci e passa anni che sto con il popolo Armeno e che voglio anzi VOGLIO un riconoscimento al loro genocidio, voglio che la turchia riconosca ciò che ha fatto, voglio che il presidente e il primo ministro della turchia (e la scrivo in minuscolo apposta!) chiedano perdono agli Armeni, voglio che la tirchia risarcisca i pochi sopravvissuti al genocidio, voglio che la turchia dica :”Siamo colpevoli di un genocidio terribile e nonostante tutti gli anni chiediamo scusa!” , voglio che quel paese di cerebrolesi che è la turchia la smetta di dire cazzate del tipo “è tutta un’invenzione degli Armeni!”, voglio tutto questo ma so di certo che quel paese di subnormali qual è la turchia non lo farà mai…. E quindi sapete cosa vi dico cari turchi dei miei coglioni, mangiatevi il vostro kebab di merda e spero di vedere la vostra fine il prima possibile! 

Nessun commento:

Posta un commento

-129-

E siamo alla centoventinovesima puntata, che dire? Se non buona lettura! ·          La legge elettorale passa con la prima votazione… i...