lunedì 29 giugno 2015

-Hellas-

 -Hellas-


C’è poco da girarci in giro, la Grecia sta defaultando, non ci sono santi che tengono, a breve una nazione dovrà dichiarare la banca rotta!
Domenica questa il premier greco ha indetto un referendum perché lui stesso non sa che pesci pigliare, il suo ministro dell’economia (che ha l’aspetto di un serial killer degno dei più efferati serial killer americani!) pensava che facendo il bullo la UE gli avrebbe tolto il debito… per la serie :”Fare i conti senza l’oste”!
Il referendum di domenica farà cambiare in modo decisivo le sorti dell’Europa e della U.E., esistono solo due scenari possibili, la Grecia esce dall’Euro e ritorna alla Dracma oppure la Grecia rimane nell’Euro, come molti dei miei bellissimi lettori occasionali e non (era da tanto che volevo riusare questo termine!) sapranno, io amo la fantapolitica e cercare di predire il futuro grazie alla storia passata (la storia a mio avviso è una ruota che gira e studiando la storia si può bene o male predire il futuro!), ora voglio sottoporvi questi due scenari, il primo è la Grecia esce dall’Euro e ritorna alla Dracma e il secondo è che la Grecia rimane in zona euro!

Il referendum di domenica fa sì che la maggioranza dei greci odia l’Europa e quindi il primo ministro non ha più scusanti e deve uscire dall’Euro (nonostante i debiti immensi che ha con l’Europa!) e torna alla Dracma, ovvero avrà la sua moneta e potrà stampare banconote su banconote, diciamo subito che la Grecia ha solo il turismo che tiene banco all’economia perché esporta poco e niente, detto questo succederebbe che uscendo dall’Euro la Grecia torna sovrana della sua moneta, bellissimo (come vorrebbe l’hotel a cinque stelle, ovvero tornare alla Lira!), meravigliosa, ma storicamente parlando la moneta nazionale greca non vale un cazzo, sarebbe la più totale e distruttiva crisi che la Grecia abbia mai dovuto sopportare, visto e considerato che la Grecia vive d’importazione, ovvero non produce nulla e deve importare tutto, si arriverebbe che il costo dell’importazione di beni qualsiasi si deve rapportare a Euro Dracma, ovvero se un prodotto qualsiasi in Europa costa due euro (è una cifra simbolica ma serva bene essendo un numero pari per fare i calcoli!) la Grecia dovrà sborsare almeno il mille per cento del valore effettivo del prodotto, questo comporterebbe che se una persona qualsiasi in Europa va da Mc Donald’s e paga un menù dieci euro (so che costa di meno ma è sempre per facilitare i conti!) in Grecia lo stesso identico menù lo pagherebbe tremila Dracme, questo porterebbe la Grecia ad essere come la Polonia del millenovecentonovantaquattro (caduto il muro di Berlino, le frontiere simil aperte e l’apertura all’Europa!) ovvero che per comprare un pacchetto di cicche e un fumetto bisogna sborsare un miliardo e passa della moneta polacca (e qui non sto facendo Fanta politica ma ho visto o meglio ho tastato con mano che con un miliardo potevo comprarmi un pacchetto di cicche e un fumetto, il valore era tipo duecento lire dell’epoca, pensando al cambio!), la Grecia uscendo dall’Euro e facendo tornare la Dracma finirebbe così, ovvero che per comprare una pagnotta dovranno spendere sul miliardo di Dracme, ciò vuol dire inflazione galoppante e la più totale perdita di valore della Dracma, v’immaginate un lavoratore che prende dodici miliardi di Dracme ma che il valore effettivo sono un cento euro? Ecco, ovviamente l’Europa che non ha la memoria corta (vorrei ricordare a chi dice che è tutta colpa della Germania che la sopracitata nazione ha finito di pagare i vari debiti di guerra pochi anni fa e che è stata costretta dall’America [che ultimamente è la nazione più meravigliosa del mondo a tastare il polso di facebook!] ad accettare l’Euro per potersi riunificare!) farà dei prezzi esorbitanti a ciò che importa e cosa più importante la Grecia non facendo più parte dell’euro zona si ritroverebbe con le poche cose che esporta all’ultimo gradino della scala sociale distruggendo così l’economia greca!

La Grecia rimane in zona Euro, benissimo, ha troppi debiti da saldare con tutti i paesi europei, cosa può fare? Semplice, il primo ministro manda a merda tutte le sue promesse elettorali e riduce ai minimi termini tutti gli stipendi, questa sarebbe un’ipotesi, la seconda ipotesi (e qui si entra nella più totale fantascienza!) è che la Grecia chiede aiuto ai vari paesi che non rientrano nella UE, ovvero la Russia e tutto l’occidente, facendo così salderebbe (magari!) il debito con l’Europa ma avrebbe un debito dieci volte più pesante con la Russia e l’occidente, quindi sarebbe il serpente che si mangia la coda, calcolando poi (visti i tempi che corrono!) che l’America non vedrebbe di buon occhio che un paese della UE faccia “affari” con la Russia e con la Cina, farebbe sì che la Grecia subisca un pesante sbarramento economico, ovvero, l’America non esporterebbe più in Grecia (la cosa buffa è che lo ha già fatto anni fa con la Francia e la nazione del libero pensiero ha subito il contraccolpo, e lo subisce tutt’oggi!), distruggendo completamente l’economia greca, fidatevi la Cina e la Russia non esporterebbero mai il feta e le olive e quindi si finirebbe che la Grecia va a carte quarant’otto come se dovesse decidere di tornare alla Dracma!   


E allora? Non c’è soluzione? A oggi sinceramente la vedo dura che la Grecia possa risollevarsi dalla crisi estrema in cui sta vivendo (le banche chiudono per non far ritirare i soldi ai contribuenti!), la cosa che mi rammarica è che la Grecia ha voluto fortemente entrare in zona euro, magari pensando che si sarebbe sollevata (cosa che ha fatto con mille difficoltà l’Irlanda [ma in questo caso lo hanno fatto solo per fare il gesto dell’Ombrello all’Inghilterra!] e il Portogallo [che anche lui non è messo benissimo a dirla tutta!]!), ha sbagliato i conti e ora ne paga le conseguenze (le Olimpiadi poi hanno appesantito molto il debito [E quell’imbecille di Marino in compagnia con l’uomo che ride Renzi vogliono le olimpiadi a Roma… follia pura!] visto che hanno costruito e costruito senza avere i soldi… insomma ciò che succede in Italia tutti i giorni!), sinceramente mi spiace che la Grecia fallisca in tutto, mi spiace veramente anche perché (nonostante i romani duri e puri!) se non fosse stata per lei ora l’Italia e l’Europa tutta sarebbe una merda totale, visto che hanno inventato la democrazia (Platone!), la matematica e tutte le arti e le scienze possibili e inimmaginabili (ben prima dell’Impero [tanto osannato dai Romani!] romano!), ma ahimè la storia si ripete, se riusciranno ad uscire dalla cloaca in cui si sono fiondati direi, essendo buono, che magari la Grecia tra una ventina d’anni potrà normalizzarsi, anche se ne dubito fortemente! 

Nessun commento:

Posta un commento

-121-

Centoventuno episodi e non sentirli, buona lettura! ·          Tensione tra U.S.A. e Nord Corea… due imbecilli che se la bullano! ·  ...