lunedì 22 agosto 2016

-Un raccontino-




-Scene-

A colui che:”
Cazzo amico so che hai capito chi cazzo sei
Quindi non farmi scrivere il
Tuo cazzo di nome cazzo!”

Scena 42

“Scusa!”
“Scusa un cazzo!”
Il naso tira su “Scusa capo, cazzo, ma sai com’è!”
“Cazzo, brutto stronzo figlio di puttana venuto male, lo so come cazzo è il cazzo di problema ma porco di un cazzo santissimo dovevi fare qualcosa cazzo, no, non farmi la faccia del cazzo di un pentito del cazzo, cazzo, non funziona con me, cazzo, hai fatto cazzate su cazzate, e fanculo…. Uccidete questo stronzo di merda, ha sbagliato e fanculo la sua famiglia, anzi uccidete anche la sua cazzo di famiglia, la moglie, il figlio e il loro cazzo di pesce rosso, fanculo!”

Scena 145

“Cazzo amico!”
“Cosa cazzo?”
“Dico cazzo ci mandano a fare dei lavori del cazzo per una paga del cazzo e vogliono che facciamo un cazzo di lavoro perfetto, fanculo al cazzo, non lo faccio, vado lì, faccio il mio cazzo di lacoro e fanculo il capo!”
“Cazzo amico non dire così, il capo vuole un cazzo di lavoro pulito del cazzo, senza se e senza ma, non fare cazzate e non dire cazzate, cazzo, non sbroccare ora, non fare il succhia cazzi del cazzo che fa lo stronzo quando il lavoro è duro ok stronzo?”
“Fanculo succhia cazzi!”

Scena 24

“Buongiorno!”
“Buongiorno un cazzo del cazzo, rotto in culo palla di lardo succhia cazzo sai con chi cazzo hai a che fare rotto in culo?”
“Signore…”
“Signore un cazzo impiantato nel culo di uno Yak  mi hai rotto i coglioni, mi hai fatto perdere soldi su soldi e sorridi come un cazzo di pagliaccio che si è appena fottuto un paio di cazzo di bambini e arrivi qui a dirmi il cazzo che ho bisogno io? Fanculo stronzo rotto in culo e che il tuo cazzo marcisca ora!”
“Signore, abbiamo dei problemi con i finanziamenti!”
“Fanculo a loro e a te, cravattaro dei miei coglioni, vattene a fare in culo non m’importa!”
“Ma Signore!”
“Signore un cazzo fanculo, sparateli!”

Scena 20015

“Si cazzo!”
“No cazzo, si un cazzo!”
“Lurida e bastarda troia vuoi dire di no?”
“Fanculo negro!”
“Cazzo mi chiami negro e non sei negra! Cazzo Baby non farmi infuriare!”
“Fanculo negro dal cazzo piccolo!”
“Troia stai esagerando, cazzo, ok tutto ma cazzo di un porco cazzo non puoi rompermi il cazzo del cazzo su queste cose del cazzo, cazzo, voglio dire che il porco di un cazzo ha voluto che il tuo essere troia potesse prendere il mio cazzo che è il re del cazzo, porco cazzo, devi pregarmi porco cazzo!”
“Fanculo!”

Scena 104

“Vorrei pentirmi!”
“Hai dei peccati figliolo?”
“Molti!”
“Sono peccati pesanti figliolo!”
“Si, cazzo, è il primo peccato e tenere in vita una merda come lei!”

Scena 1

“I negri hanno rovinato tutto, cazzo, porco di un cazzo, te lo dico, da quando quei pollo fritto e cocomero del cazzo hanno preso la parola tutto è cambiato, cazzo, amico, te lo dico, ci sono quei negracci di merda ovunque adesso, fanno la loro cazzo di musica di merda, vogliono i cazzo di diritti te lo dico!”
“E’ una vergogna!”
“Cazzo amico te lo dico, è un cazzo del cazzo del mio cazzo di bordello, vogliono governarci, cazzo, col cazzo che un negro mi governa, ma proprio col cazzo!”
“E’ una vergogna!”
“Cazzo amico ti dico cazzo, questi cazzo di amici dei negri del cazzo vogliono più potere, il potere del mio grande cazzo del sud, col cazzo del cazzo che lo avranno,  cazzo di un cazzo, voglio dire, porco cazzo una scimmia a governarci? Dai, porco cazzo, col cazzo che ci riesce una cazzo di scimmie del cazzo dai!”
“E’ una vergogna!”
“Cazzo si, lo è porco di un cazzo, lo è davvero, un negro di merda che ci governa, dai cazzo, magri approverà una cazzo di legge del cazzo per far sposare i cazzo di froci invertiti del cazzo che vanno contro la religione, dai porco cazzo, non ci può stare ma proprio per un cazzo!”
“E’ una cazzo di vergogna!”
“Cazzo amico del mio cazzo è ciò che sto dicendo porco di un cazzo, dai, quando c’era il KKK si stava bene, quei negri di merda morivano e stavamo tutti felici!”
“Cazzo si… a fanculo i negri!”

Scena 5896589365

“Non sto bene cazzo!”
“Cazzo non dirlo a me!”
“Cazzo amico, abbiamo sbagliato appartamento, cazzo!”
“Cazzo, non dirlo a me!”
“Cazzo vorresti dirmi che tu porco di un cazzo non sapevi dove cazzo andavi!”
“Non ho detto questo!”
“Cazzo, vorresti dirmi che per il porco di un cazzo di un Samoano del cazzo che io mi ritrovo qui tutto stronzo del cazzo con mezzo corpo solo perché tu gran figlio di puttana non hai considerato la stracazzo di evenienza che magari sbagliavi?”
“Fanculo si, cazzo non posso prevedere tutto, cazzo sono un indovino?”
“Cazzo amico se ne esco pulito col cazzo che ti lascio perdere, cazzo ci puoi girare sulle palle di quel rotto in culo fottuto sacco di merda e stronzo di tuo padre!”

Scena finale

“Stavi dicendo?”
“Nulla amore!”
“Ah!”
“Ah cosa?”
“E’ la prima volta che mi chiami amore!”
“Strano!”
“Strano un cazzo rotto in culo, guarda un po’ qui, si rotto in culo, sono un agente dell’F.B.I!”
“Scusa ma quando abbiamo scopato non eri femmina!”
“Mento bene!”
“Quindi ti ho sodomizzato?”
“Cazzo fanculo si, lo hai fatto, e ti amo!”
“Cazzo, quindi non m’arresti?”
“Cazzo sì, finirai in carcere e morirai lì, ma non mi avrai mai!”
“Ma ti è piaciuto?”
“No!”
“Davvero?”
“Si!”

Titoli di coda

“Ok il film e ok tutto ma non ho capito un cazzo del film!”
“Non bisognava capirlo!”
“Ok ma almeno un minimo di storia, un minimino di scrittura creativa, il voler scrivere sceneggiature, un minimo!”
“Lascia stare, hai mangiato?”
“No!”
“Ok si va a mangiare!”
“Ok ma offro io!”
“Perché?
“Perché hai pagato i biglietti del cinema!”
“Ma il film faceva cagare!
“Non è un scusa!”
“Ok!”
“Ok!”


Nessun commento:

Posta un commento

-132-

E si è quasi in inverno, la centotrentaduesima puntata della Cimice, buona lettura! Di Maio (o che per lui!) sfida Renzi in un faccia a ...