mercoledì 14 dicembre 2011


-Il suicidio del sistema Vol. 2 94 “Si parte male”-


Ieri sera (04/12/2011!) il nuovo governo presidiato da Monti (considerato da molti il salvatore della patri!) ma andiamo per ordine e punto per punto la manovra salva Italia:

  • Prelievo una tantum dell'1,5% sui capitali scudati, ovvero prelevare una somma dai vari evasori fiscali che lo scudo finanziario voluto da Erre moscia Tremonti, sarebbe una bella cosa se non fosse che chi ha usufruito dello scudo è anonimo, quindi è quasi impossibile “scovarli”!
  • Aumento dell'IVA di due punti, ovvero del ventitré per cento ciò cosa comporta? Semplicemente che chi emette fattura dovrà sborsare molti ma molti più soldi del dovuto e ciò porta a chi emette fatture di evadere il fisco, è ovvio non si può spremere i clienti con fatture esorbitanti quindi il nero aumenterà!
  • IMU ovvero il vecchio ICI, ovvero una tassa sulla prima casa che è uno dei pochi beni dei italiani, ciò vuol dire che magari un povero pirla che ha acceso un mutuo si ritroverà una bella tassa da pagare ulteriormente!
  • L'aumento delle accise sul carburante, un'altra cosa che l'Italia non vuole negarsi, l'auto, con questo aumento la benzina arriverà (se non sfonderà!) a due euro al litro ovvero quasi il triplo del costo al barile!
  • Sarà vietato avere in tasca più di mille euro, ciò vuol dire che se un dipendente (ed è suo diritto richiederlo!) vuole farsi pagare in contanti il datore di lavoro non potrà accontentarlo e ciò vuol dire che il dipendente che non vuole avere un conto corrente sarà costretto per legge ad aprirsi un conto per farsi versare lo stipendio!
  • Aumento sui bolli dei conti correnti, la stranezza italiana è proprio questa, le varie spese che le banche c'addebitano ogni trimestre sui conti, in pochi leggono tutto l'estratto conto ed è plausibile calcolando che l'Italia è quasi all'ultimo posto in fatto di lettura un'italiano non si metterebbe a leggere una decina di fogli con solo numeri sopra, qui le banche ci navigano e tolgono soldi su soldi sapendo che nessuno se ne accorge, calcolate che ogni trimestre dai vostri conti viene tolto quasi venti euro per il bollo, il mantenimento conto e le spese varie!
  • Le pensioni a 42 anni, quando scrivo quarantadue anni non mi riferisco all'età ma bensì agli anni di contributi versati, ciò vuol dire che se un povero pirla incomincia a lavorare a vent'anni (sperando che il datore di lavoro versi tutti i contributi!) andrà in pensione a sessantadue anni suonati!

Di questa lista non sembra che manchi qualcosa?
No?
Sicuri? Avete per caso letto dei tagli ai stipendi dei deputati? No? Sapete perché non li ho scritti? Perché non ci sono, praticamente questo governo tecnico spremerà all'inverosimile i poveri stronzi che hanno sempre pagato le tasse e a chi si crogiola con vagonate di soldi ogni mese (i nostri politici!) non li sfiora nemmeno, vi sembra giusto? A me sinceramente no ma Monti è il salvatore della patria quindi, forse, mi sfugge qualcosa o forse mi sa che ce lo prenderemo nuovamente nel culo come sempre!    

2 commenti:

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura! ·          Di Maio vuole i vari osservatori del...