lunedì 9 settembre 2013

-Omofobia-

Domenica scorsa (08/09/2013) ho comprato l’ultimo numero dell’Espresso dedicato all’omofobia, l’argomento m’interessa per un semplice motivo, volevo sapere quanti idioti in Italia ci sono, lo ammetto, ho fatto battute sui gay e ho creato scenette gay ma questo non fa di me un omofobo (anche perché ho assistito a due gay pride!), sono fortemente convinto che ognuno nel proprio letto fa ciò che vuole (ovviamente nel rispetto della legge, se sei un pedofilo del cazzo meriti la morte ma se ti piace andare a trans oppure andare con persone del tuo stesso sesso sono cose estremamente personali!) e nessuno lo può giudicare ma sull’Espresso (uscito venerdì 07/09/2013, lo so , lo so lo comprato tardi lo so!) ho notato che non ci sono molti che la pensano come me!
Qui di seguito a mò di classica dell’imbecillità elencherò le tre regioni più omofobe d’Italia, ovviamente non metterò le regioni (anche se ne avrei una gran voglia ma non lo farò per non suscitare polemica e poi basta comprarsi l’Espresso e lo si viene a sapere!) per non alzare inutili polveroni ed ecco la “classifica”:

Al terzo posto:

19/06/2012: Due colpi di pistola lo colpiscono di striscio dopo avance gay.
19/06/2012: Tombe vietate alle coppie di fatto (ovviamente omosessuali!).
26/10/2012: “Le perversioni vanno curate” uno striscione di forza nuova (peccato che questi imbecilli non sanno che Himmler era gay ma per loro la mascolinità è tutto!)
28/10/2012: Accoltellata una transessuale.

In questa regione a parte il primo fatto non ci sono veri e propri fatti di sangue, purtroppo al secondo posto c’è ne saranno!

Al secondo posto:

28/03/2012: “Mezzo uomo”, “Sei una vergogna per l’università”. Lettera anonima a XXXXXXXX XXXXXXXXX, 26 anni, studente di giurisprudenza.
28/03/2012: Insulti a coppia gay.
06/05/2012: Trans rapinato da finto cliente.
13/11/2012: “Vendola è tanto viscido quanto la vaselina che usa” affermazione choc da un consigliere comunale.
31/12/2012: Omicidio, cranio massacrato da oggetto contundente.
28/06/2013:Gay picchiato nel giorno del pride.
02/07/2013: Gay insultato in auto e picchiato a sangue.

In questa regione i fatti di sangue sono “solamente” (anche fin troppi!) tre e solo uno finisce in tragedia ma è la regione al primo posto (che qualcuno diceva essere gay friendly!) che dà il meglio di sé!

Al primo posto:

03/04/2012: Brutale pestaggio: pugni, calci e bastonate.
02/05/2012: Spintonato e insultato perché gay.
10/05/2012: “Finocchi andatevene” e poi le minacce. Coppia gay minacciata.
29/06/2012: Pugni in faccia e insulti.
11/10/2012: “Via i froci dalla scuola” scritte omofobe al liceo.
18/11/2012: Transessuale trovata morta.
23/11/2012: Insulti omofobi, 15 enne si suicida.
28/04/2013: Picchiati all'uscita della disco gay dove lavorano.
06/02/2013: Scritta shock al liceo XXXXXX contro il rappresentante di istituto “Sei gay, devi dimetterti”.
29/05/2013: 17 anni, tenta il suicidio gettandosi dalla finestra della sua scuola. Si sentiva poco compreso ed emarginato.
12/08/2013: 14 anni si suicida perché gay.

In questa regione sette casi di sangue, alcuni finiti in tragedia.
Non voglio fare la morale a nessuno o a nessuna regione in particolare, ho trascritto solo le regione dove è più alto il senso di omofobia (in certe regioni sono solo piccoli gruppetti idioti!) la cosa che mi fa paura è un’altra, è l’apparenza finta e inutile che molti abitanti della regione al primo posto hanno, voglio dire, sete razzisti, non c’è nulla da fare, odiate tutto ciò che è diverso, non c’è niente da fare è nel vostro D.N.A. e non potete farci nulla….  

  

Nessun commento:

Posta un commento

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura! ·          Di Maio vuole i vari osservatori del...