sabato 19 agosto 2017

-Pensate bene su come spendere 200 euro!-




-200 Dollari-

Duecento dollari, tenete bene a mente questa cifra!
Con duecento dollari (che sono all’incirca duecento euro!) cosa potete comprare?
Forse una cena di lusso per una persona, un cellulare non tanto bello, la bolletta del gas semestrale, un vino molto pregiato (e vi danno anche il resto!), non di più!
Un’I-Phone? No, non potete comprarlo, la morte nera della lego? No, non potete comprarla, una lanterna delle lanterne verdi a grandezza naturale? No, costa quasi il doppio, una statua nerd fatta come Dio comanda? No, assolutamente no! Il primo numero di Dylan Dog? Neppure, costa di più, forse e dico forse potreste pagare l’affitto, senza spese di un mini monolocale senza il bagno, forse, e sto parlando di Milano, quindi con DUECENTO EURO o dollari che dir si voglia, cosa si può comprare?
Esiste un paese nel mondo, nel mondo del 2017 che per duecento euro si può comprare una bambina di appena poco superiore ai quattro anni, in Cambogia se si hanno duecento euro in tasca (ed io a volte ho girato anche con più soldi!) ti acquisti una bambina!
Si può non comprare l’ultimo cellulare messo in commercio ma una bambina che la pubertà la vedrà dopo anni e anni, si, un telefono no, una bambina si!
Calcolate per un secondo quanto vi costa la vita in un mese qualsiasi dell’anno (senza feste ne altro!), in media fate quattro volte la spesa “grossa” al supermercato, una sessantina di euro la volete spendere? Ecco, sono già 240 euro, solo di spesa per mangiare che poi a metà settimana vi tocca ritornare al supermercato a rifornirvi di cibi e quant’altro!
DUECENTO EURO!
In Cambogia con duecento euro ci vivono sei mesi, si, sei mesi, e se una famiglia povera ha la “fortuna” di avere una figlia femmina le entrate aumentano, si, ci sono bambine di quattro, cinque, sei anni che vengono vendute dai genitori per duecento euro, DUECENTO EURO, queste bambine e bambini vengono venduti a esseri ignobili, non voglio essere volgare, per duecento euro, queste bambine e bambini dicevo diventeranno il piacere perverso dell’occidente e dell’oriente, vogliamo mettere chiavarsi una bambina che non ha ancora il mestruo? Ecco, duecento euro, pensate bene a questa cifra!
Ora voi vi domanderete ma quanto prendono questi bambini per prestazioni? I viscidi europei danno al massimo venti dollari, venti euro, tre pacchetti di sigarette e ti danno il resto (ho speso sei volte tanto in fumetteria!), in pratica in Cambogia con un trecento euro (stando largo!) ti compri una bambina e te la puoi chiavare… meno di trecento euro!
  Ora vi faccio una domanda a voi mamme e papà, quanto vale vostro figlio?
Meno di un I-Phone o di più?
Ecco, il problema di base non è che i genitori vendano i propri figli, che è terrificante, ma pensate solo a questo, una famiglia che vive bene con quattrocento euro all’anno, ma il problema di base non è neanche la povertà, è la domanda!
Immaginate un attimo il signor Rossi, proprietario di una fabbrichetta nella Brianza che decide così per sfizio di andare a fare le vacanze in Asia e sceglie la Cambogia invece del solito Riccione, arriva in Cambogia e vede queste fanciulle bellissime, la moglie ovviamente non c’è perché è ad Haiti o in Giamaica a fare le ferie di sole donne e di tanti cazzi neri che la metà basta, il signor rossi va in Albergo ma il vedere cotanta bellezza femminile sbarella, non capisce più nulla e chiede informazioni su come fare per avere una fanciulla in camera, l’informatore gli propone vari prezzi e varie età, il Signor Rossi decide, alla sera bussano alla porta, il Signor rossi (che si crede un ricco ma è solo un arricchito!) si fa trovare vestito solo da un asciugamano, apre la porta e davanti a lui si presenta un uomo giovane accompagnato da una bambina, il signor Rossi paga l’uomo e fa entrare la bambina nella sua camera!
La bambina si spoglia (ormai è abituata sono solo quattro mesi che fa ciò che fa!), e incomincia a fare un pompino al Signor rossi, ma a lui non basta, vuole farsela e la prende violentemente, dopo pochi minuti viene, ovviamente dentro alla bambina, il Signor Rossi sorride sodisfatto, la bambina va in bagno, si lava alla meno peggio ed esce dalla stanza!
Ora il problema è la bambina, l’uomo giovane o il signor Rossi?
Ed ecco la domanda, molti, anzi tutti o quasi i turisti che vanno in quella zona dell’Asia ci vanno solo per una cosa, scoparsi le bambine, ecco la domanda, l’uomo giovane riceve la domanda e deve dare l’offerta, ovvero bambine sempre fresche, e allora il giovane uomo cosa fa? Va nei paesi dell’entroterra più povera e acquista bambine per duecento euro, in poco meno di una settimana si sarà rifatto dei soldi spesi, domanda e offerta!
Sto leggendo un libro duro su questa cosa, molto duro, ho vomitato molte volte nel leggerlo, e sono fortemente convinto che se i paesi d’origine dei vari maiali schifosi figli di mille merde che vanno in determinati paesi solo per chiavarsi bambine che hanno l’età delle loro nipotine infiocchettate, venissero puniti nei loro paesi, il problema si risolverebbe, sai che meraviglia se il signor rossi, tornando a casa viene blindato, fotografato e reso pubblico che si chiava la bambine?

Non mi dite che rovinerebbe una famiglia, se un essere inferiore gode a scoparsi o meglio a stuprare una bambina si merita la gogna mediatica e che venga sputtanato e sputato a vita, zero carcere ma la gogna pubblica, lo ha fatto solo una volta? Ok, ha creato un precedente, quindi gogna pubblica, e che venga reso pubblico il suo nome, cognome e indirizzo…. Un pedofilo di merda non perché non stupra ragazzini e ragazzine in Italia non è un pedofilo se poi va in Asia e si chiava e stupra bambine a cui mancano dieci e più anni alla pubertà…  

Nessun commento:

Posta un commento

-132-

E si è quasi in inverno, la centotrentaduesima puntata della Cimice, buona lettura! Di Maio (o che per lui!) sfida Renzi in un faccia a ...