giovedì 27 novembre 2014

-Primo capitolo-

-E si ascolta fuoco e fiamme- Arti che volano come tetti di fattorie del Kansas dopo un tornando in pieno stile Mago di Oz, sangue e viscere che costellano pavimenti e pareti come moderne opere d'arte, un uomo solo rimane, terrorizzato e tremante, la vendetta pensa il carnefice, solo la vendetta, angherie e odii vari si fondono insieme in un vortice d'estrema e incoerente violenza, sorride quasi soddisfatto, ne manca uno pensa solo uno e poi tutto sarà finito, ogni rottura di cazzo ha una soluzione, l'unica che li viene in mente, implora con le lacrime agli occhi il terrore è dipinto sul suo volto e nelle sue mutande, non vuole finire così come un maiale al macello, ha altri piani nella vita, farsi una famiglia, una casa con la staccionata biancamente perfetta, uno stuolo di bambini, un cane che abbaia felice magari, una moglie fedele e ovviamente casalinga pronta a soddisfare ogni suo singolo capriccio e che non rompa troppo le palle e se lo fa basta una parola e tutto rientra nei logici binari, non chiedeva altro e invece tutto sta per finire in un veloce attimo di pura, semplice e sanguinosa vendetta, basta poco, un attimo soltanto e il suo acerrimo nemico finirà di vivere nello stesso modo che ha vissuto da perfetto e lucido stronzo, si metterebbe a ridere se avesse ancora un minimo di sentimento dentro di se e invece non ride, non prova nulla il vuoto siderale al suo confronto è un magazzino pieno fino a scoppiare, si fissano per un secondo e poi tutto finisce, ogni singolo atomo si ferma per un'eternità, la degna fine di tutto ciò che è successo e che non succederà più, è bastato un secondo, l'ultimo secondo per l'ultimo degli stronzi...
BEEP BEEP BEEP una canzone rock anni ottanta invade tutto lo spazio abitativo. 

Nessun commento:

Posta un commento

-121-

Centoventuno episodi e non sentirli, buona lettura! ·          Tensione tra U.S.A. e Nord Corea… due imbecilli che se la bullano! ·  ...